Winner of Google'sBest app for Good 2023
Last updated on:

In movimento per il Pianeta: scegli la Mobilità Sostenibile con AWorld

Modificare le nostre abitudini di mobilità in favore di alternative più sostenibili è, oggi, quanto mai necessario. In questo scenario, il Mobility Assistant di AWorld si propone come un alleato per convertire ogni spostamento in un’azione consapevole per il benessere del Pianeta.

Table of Contents

  1. What is sustainability communication?
  2. Why is it important to communicate sustainability at corporate level?
  3. The 4 pillars of sustainability communication
  4. Strategies for effective sustainability communication
  5. Sustainability communication: avoid greenwashing and greenhushing
  6. Reports to provide evidence of sustainability communication
  7. AWorld: the platform to support sustainability communication

I trasporti sono le arterie della nostra società, poiché facilitano le connessioni e ci permettono di esplorare ciò che ci circonda. Possono essere autonomi, pubblici, correre su strada o in volo. Tuttavia, la nostra rete di spostamenti comporta un costo ambientale non indifferente. 

Secondo un rapporto del 2019 dell’Agenzia Europea dell’Ambiente un quarto delle emissioni totali di CO2 prodotte nell’Unione Europea proviene dal settore del trasporto su strada che, da solo, è responsabile di oltre il 70% delle emissioni totali. A preoccupare gli esperti di cambiamenti climatici è il dato che mostra come il settore dei trasporti sia l’unico, tra il 1990 e il 2019, ad aver registrato un aumento delle emissioni di gas serra del 33,5%. Questi sono numeri di un’evidenza: è necessario un cambiamento, cui ognuno di noi deve prendere parte. È tempo di ripensare il nostro modo di muoverci!

Avere consapevolezza dell’impatto dei nostri spostamenti è il primo passo da muovere verso la riduzione significativa delle emissioni di CO2 e altri gas serra. È una trasformazione necessaria da compiere insieme. Ecco perché il dialogo sull’importanza di una mobilità più sostenibile si fa sempre più urgente: scegliere consapevolmente può contribuire in modo significativo a fare la differenza. Basta cambiare di poco le nostre abitudini! 

Ad esempio, ricorrere alla bicicletta o spostarsi a piedi in città rappresenta un’ottima alternativa all’auto privata: ha benefici evidenti per la salute, perché ci permette di svolgere attività fisica, e contribuisce a ridurre in modo rilevante le emissioni nocive. 

In Europa, diversi paesi hanno implementato schemi di “bike to work”, offrendo incentivi finanziari per incoraggiare gli spostamenti in bicicletta verso il luogo di lavoro. 

Nei Paesi Bassi questa opportunità è in vigore dal 2006. Le aziende premiano i pendolari in bicicletta con €0,19 per km. Questo incentivo è deducibile dalle tasse per le aziende e offre un significativo beneficio ai ciclisti, che possono guadagnare circa €450 all’anno per un tragitto quotidiano di 10 chilometri.

I pendolari francesi, invece, possono richiedere fino a €0,25 per chilometro percorso in bicicletta per recarsi al lavoro, con un limite annuo di circa €200. Una fase pilota ha mostrato un aumento del 50% nel numero di ciclisti attivi.

A Trento, il Comune ha lanciato un’iniziativa stimolante: i dipendenti pubblici che scelgono la bici per il tragitto casa-lavoro vengono rimborsati -in base ai km- fino a 2 euro al giorno. E per rendere il tutto ancora più avvincente, c’è una sfida a chi accumula più chilometri, con premi in denaro per i vincitori.

Allo stesso modo, anche l’uso del trasporto pubblico urbano contribuisce a ridurre le emissioni e allevia il traffico congestionato, migliorando la qualità della nostra vita in città. 

L’adozione di veicoli elettrici da parte dei cittadini è un altro pilastro fondamentale della mobilità sostenibile. Con l’avanzamento della tecnologia e la crescente disponibilità di stazioni di ricarica, i veicoli elettrici offrono una soluzione praticabile per ridurre l’inquinamento atmosferico e sonoro nelle aree urbane. 

Inoltre, incentivare l’uso condiviso di questi mezzi può ulteriormente ottimizzare gli spostamenti e ridurre il numero di veicoli sulle strade. In città, ad esempio, diversi servizi mettono a disposizione delle auto da poter noleggiare a pagamento per un breve periodo di tempo e restituire quando non se ne ha più bisogno. In questo modo, più conducenti possono utilizzare la stessa auto per un periodo di tempo limitato. 

Un’altra possibilità è quella del car-pooling, cioè la pratica di condividere con una o più persone il tragitto in auto, spesso per raggiungere il luogo di lavoro o la scuola. L’obiettivo principale del car pooling è ridurre il numero di veicoli sulla strada, diminuire i costi di viaggio per i singoli (come benzina e pedaggi) e ridurre le emissioni di CO2. A differenza del car sharing, il car pooling non comporta un servizio a pagamento gestito da un’azienda ma un accordo privato tra individui.

Per i viaggi più lunghi, invece, scegliere il treno può rappresentare una scelta vantaggiosa sotto molteplici aspetti, specialmente in termini di impatto ambientale e di esperienza di viaggio. Dal punto di vista ecologico, secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente il treno è uno dei mezzi di trasporto a lunga distanza più efficienti e più rispettosi dell’ambiente considerando le emissioni di CO2 in rapporto al numero dei  passeggeri e i chilometri percorsi; in più, viaggiare in treno offre anche vantaggi relativi al comfort e alla possibilità di godere del paesaggio. 

In un mondo dove ogni passo conta e può fare la differenza, la mobilità sostenibile emerge come una delle soluzioni più efficaci per affrontare le sfide del nostro tempo.

In questo contesto, il Mobility Assistant di AWorld rappresenta una svolta concreta: si tratta di una novità tecnologica progettata per rivoluzionare il modo in cui interagiamo con i trasporti. Grazie alla capacità di interfacciarsi con il GPS e l’accelerometro del cellulare, il Mobility Assistant di AWorld monitora automaticamente gli spostamenti e ne valuta l’impatto in termini di CO2. La tecnologia alla base del Mobility Assistant utilizza un sofisticato algoritmo capace di identificare il tipo di mezzo impiegato per spostarsi e fornisce una stima personalizzata dell’impatto carbonico delle nostre scelte quotidiane di mobilità. Gli utenti che decidono di attivare questa funzione sono in grado di tenere traccia di come cambia e migliora il loro impatto grazie alla misurazione quotidiana dei propri spostamenti. Inoltre, utilizzando il Mobility Assistant gli utenti guadagnano punti per ogni azione di mobilità sostenibile intrapresa e scalano più velocemente le classifiche di AWorld! 

Conoscere il nostro impatto non è mai stato più coinvolgente, basta solo cominciare.

Trasformare una semplice passeggiata in un gesto di cura per l’ambiente significa saper optare per il mezzo più adatto alla nostra vera necessità. Il cambiamento inizia con noi, un passo alla volta!

Want to learn more about AWorld?

The key to build a
sustainable company? Engage your employees.

Find out now how to engage your employees with AWorld’s FREE GUIDE and boost your company’s sustainable transformation.

The key to build a sustainable company? Engage your employees.

Find out now how to engage your employees with AWorld’s FREE GUIDE and boost your company’s sustainable transformation.